DOVE SIAMO

COME ARRIVARE DA NOI
Per chi viene in auto da nord (Siena) o da sud (Roma) prendere la SS2 Cassia fino ad Acquapendente. Proseguire sulla SP49 per Onano, Sorano e da qui per Pitigliano. Da Grosseto prendere la SS1 Aurelia fino ad Albinia e poi immettersi sulla strada regionale maremmana la SR74 per la Marsiliana. Proseguire sulla SR74 , passare Manciano e da qui sempre sulla SR74 si arriva a Pitigliano. – Coordinate GPS 42.638784, 11.669803 –

Pitigliano

Il b&b La Casa dei Carrai si trova nel meraviglioso borgo medioevale di Pitigliano nella Maremma Toscana al confine con il Lazio. Tanto è vero che, a conferma della sua bellezza, basta pensare che da molti anni può fregiarsi del titolo di “Uno dei Borghi più belli d’Italia”. Adesso vi starete chiedendo: “cosa ha di così particolare questo Paese”? Prima di tutto il colpo d’occhio mozzafiato, infatti chi vi arriva per la prima volta, si troverà di fronte ad uno spettacolo straordinario: case, torri medievali a strapiombo, burroni, grotte, pareti di roccia altissime che sembrano quasi sospese su uno scoglio di tufo. Poi insieme a Sorano e Sovana fa parte del famoso triangolo denominato “le Città del Tufo“, con aree di notevole interesse archeologico, come le necropoli Etrusche e le vie cave. Inoltre, dopo il titolo di “Uno dei Borghi più belli d’Italia” nel 2015 è stato riconosciuto nella trasmissione tv “Alle falde del Kilimangiaro“, come il borgo più bello della Toscana ed il 4° più bello d’Italia. D’altra parte, il paese è unico nella sua particolarità e con il territorio intorno, offre ai suoi visitatori uno spettacolo tutto da scoprire. A poca distanza si possono visitare i borghi medioevali di Sovana, Sorano, Manciano, senza dimenticare località termali come Saturnia, Sorano Terme e non lontano Capalbio e San Casciano Terme.


Storie e meraviglie della Maremma

Le città del tufo di Pitigliano, Sorano e Sovana. Le Terme di Saturnia e le cascate
del mulino. I borghi medioevali di Montemerano, Capalbio, Manciano, Scansano e Magliano in Toscana.

Fare il bagno nelle Cascate del Londini a Pitigliano – Nel paese di Pitigliano, conosciuto come uno dei Borgi più belli d’Italia esistono siti di naturale bellezza che offrono a chi ci visita, delle esperienze di qualità. Una particolarità di Pitigliano è il suo sorgere su uno scoglio tufaceo ma non solo; il paese è anche circondato da tre fiumi: La Lente, il Meleta e il Procchio. Il fiume Lente delimita lo sperone tufaceo formando piccole cascate che rafforzano il valore paesaggistico del luogo, rendendolo ancora più unico. Seguendo il percorso della Lente e del Meleta si incontrano antichi Mulini oggi trasformati in abitazioni. Queste vecchie costruzioni testimoniano come a Pitigliano fino alla fine degli anni 70, le acque naturali venivano usate anche per produrre energia.

Un tempo un sentiero permetteva agli amanti del treeking, di raggiungere tutti i Mulini esistenti a Pitigliano seguendo il corso dei fiumi. Questo sentiero oggi non è più visibile. Ma, sotto il paese esiste e resiste la cascata più bella “La Cascata del Londini”. Conoscevo una strada per arrivare alla cascata, una strada bianca che iniziava nel centro del paese, esattamente in Via Santa Chiara. La strada bianca camminava a ridosso dello scoglio tufaceo ed arrivava fino al bellissimo Ponte Romano, che ancora c’è.

Per raggiungere la Cascata del Londini oggi è necessario prendere la macchina e dirigerci verso la Strada Regionale 74 direzione Manciano poi girare a destra sulla Strada Provinciale di Pian della Madonna nella direzione di Sovana. Costeggiamo Pitigliano dal basso e dopo circa 4 km sulla strada di Pian della Madonna, attraverseremo un piccolo ponte sul fiume Lente. Dal ponte in poi, proseguiamo a piedi verso Sovana. Poco dopo sul lato destro della strada, un cartello indica il sentiero per arrivare al Vecchio Mulino Rossi ( proprietà privata). In prossimita del Mulino ormai in disuso, incontriamo il Ponte Romano. Continuiamo a camminare nel sentiero a sinistra, costeggiando il corso dell’acqua.

Eccoci finalmente arrivati alle Cascate del Londini dove, tutti i ragazzi del luogo amano fare il bagno d’estate. Un tempo le Cascate erano illuminate e di notte dal centro del paese si vedevano bene. Erano un vera attrazione! Qui, ci guardiamo intorno attoniti, sembra di essere in un paradiso terrestre. La vegetazione intorno la cascata cresce libera, invadente, crea argini e poi straripa, si intreccia e poi si snoda, mentre l’acqua scende sempre fresca, pulita conservando un ritmo ed una continuità… quasi solenne. Passare un pomeriggio alle Cascate del Londini è una gita semplice economica ed indimenticabile, più bella ancora se potete farla con i bambini.

Scoprendo con loro le Cascate, potrete conconvidere il piacere, quel senso di libertà che si prova facendo il bagno in questo piccolo paradiso dimenticato, dove la natura in persona è pronta ad accogliervi. Le Cascate del Londini sono uno dei tanti e affascinanti luoghi selvaggi che offre Pitigliano, molti dei quali sono ancora poco conosciuti e poco comunicati come itinerari turistici.

Dal Blog Maremmalfemminile di Cinzia Tagliaferri

Prenota OnLine Prenota ora, paga durante il soggiorno! Migliore Tariffa Garantita. Cancellazione GRATUITAPrenota Ora
+ +
Design by Stefano Pezzotti - E-Mail: pezzotti.stefano@yahoo.it